Widget Image
Widget Image
Questo magazine nasce dalla voglia di comunicare e preservare la nostra passione per l’esistenza dello stile dando valore alla conoscenza, l’innovazione abbinata a nuove forme di bellezza.

Subscribe to our newsletter

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit, sed diam nonummy nibh euismod tincidunt ut laoreet dolore magna aliquam
[contact-form-7 404 "Not Found"]

Rocío Muñoz Morales

| ICONIC FASHION | Asia Bernardini

Attrice, conduttrice, ma soprattutto madre di una splendida famiglia creata con il compagno Raoul Bova. Una carica travolgente di eleganza e positività raccontata negli scatti ambientati nel maestoso Palazzo Naiadi a Roma, un palazzo ricco di storia per un soggiorno che offre le comodità del XXI secolo, un’accoglienza calorosa e personalizzata e i consigli più aggiornati per vivere al meglio la città.

Facente parte del The Dedica Anthology, brand luxury di nicchia con un punto di vista privilegiato, con un headquarter a Milano e con un portfolio di hotel in Italia e in Europa, combina un forte sense of place e l’eredità del passato con un’attitudine curated, contemporary, centrata e focalizzata in modo intuitivo sull’esperienza dell’ospite. Nella Città Eterna, Dedica Anthology propone ai suoi ospiti Palazzo Naiadi, un hotel ricco di storia situato nella splendida cornice di Piazza della Repubblica, con vista sulla fontana delle Naiadi.

Un susseguirsi di comfort e relax, dalla Lobby, vivace e spaziosa, fino alle sale meeting, perfette per ogni tipologia di evento. Per una esperienza gourmet davvero indimenticabile, ecco il ristorante Tazio con la terrazza porticata affacciata sulla piazza. Per riequilibrare mente e corpo, invece, si può approfittare di un angolo di armonia e benessere, la Fusion Spa dove trattamenti personalizzati, derivati da antichi rituali romani e asiatici, con sensuali olii essenziali, erbe curative e essenze minerali, permettono all’ospite di rigenerarsi e ritrovare forza e concentrazione. Un indimenticabile scenario che accompagna l’intervista esclusiva che Rocío Muñoz Morales ha rilasciato per Good Style Magazine.

 

Genitori per la seconda volta, quali sono stati i momenti più belli e più complicati?
Diventare mamma per la seconda volta, mi ha regalato solo cose belle. Da quando sono diventata mamma la mia vita è cambiata, mi sento più viva più felice, una persona migliore. I bambini ti regalano in maniera inconsapevole tanta gioia, tanta energia positiva, tanto amore da dare al mondo e tantissimo altruismo. Improvvisamente la mia vita non ha più spazio per negatività, perché vederle e sentire il loro affetto, mi fanno sentire la donna più fortunata al mondo. Una delle cose più belle è che da quando sono nate mi sento anche io un pò più bambina, più giovane nell’anima diciamo. Ho riscoperto attraverso i loro occhi quanto amore si può dimostrare con i piccoli gesti. A volte basta un bacio, un buongiorno con il sorriso per essere infinitamente felici e grati alla vita. Il momento più complicato? Forse è un po’ banale ma per una dormigliona come me, alle notti in bianco tra biberon e pannolini non riesco ad abituarmi mai.

Come riesce a dividersi tra carriera e famiglia?
Non sento che sia un atto di divisione lavorare e portare avanti una famiglia, al contrario, ti rende una donna e una persona completa a 360 gradi. Ho sempre pensato che per dare il mio massimo amore alla mia famiglia, avevo bisogno di sentirmi per prima felice con me stessa. E senza dubbio il mio lavoro mi rende completa e mi aiuta a sentirmi una persona appagata e piena di emozioni. Porto sempre con me le mie figlie (e anche il mio cagnolino Pinchito), in tournée teatrale per tutta l’Italia e sui set dal nord al sud. Proprio per questo non sento di rinunciare alla mia famiglia, motore imprescindibile della mia vita. Infatti essere piena come mamma e come compagna, sentirmi totalmente felice a casa mia, mi aiuta anche a lavorare meglio, a farlo fino in fondo e a voler continuare a crescere come professionista. Sono fonte per me di tanta inspirazione.

Com’è stata l’esperienza di conduttrice a “Bailando con las estrellas”?
È stata una esperienza meravigliosa, uno dei quei regali che capita ogni tanto nel proprio lavoro. All’ inizio avevo tanta paura perché era una grande sfida. Però ho deciso di farlo col cuore, di lasciarmi andare e di far uscire la parte più allegra e sicura di me. Questo mi aiutato moltissimo. Ma anche il fatto di avere affianco un gruppo di lavoro stupendo, persone di grande esperienza e con voglia di fare un bel progetto in gruppo. Dopo il programma, nel quale mi sono divertita tantissimo, ho scoperto che la conduzione è nelle mie corde, la diretta mi stimola tanto e sentirmi messa alla prova fa uscire la parte migliore di me. Infatti in questo momento valuterei volentieri altre proposte di conduzione in Tv. Penso che in questo lavoro non bisogna limitarsi, ma imparare e assorbire tutto quello che ti arriva.

Preferisce il teatro al cinema?
Che domanda difficile… È come se mi chiedessi se amo di più una figlia o l’altra. Impossibile risponderti. Sono entrambi grandi amori, grandi passioni. Due modi diversi di parlare la stessa lingua, la lingua delle emozioni, dei sentimenti. Credo profondamente nell’ innamoramento dei personaggi che interpreto, nelle donne nella quali mi devo trasformare e scoprire. E il percorso per farlo è lo stesso nel cinema che
nel teatro. I personaggi hanno bisogno di tempo per uscire fuori e per conoscerli, per capirli, per amarli; e questo tempo, la preparazione del personaggio è la stessa sia in un mezzo sia nell’altro. Non posso però negare che il teatro crea una sensazione fortissima che ti porta a vivere le emozioni in diretta con il pubblico, a respirare insieme alle persone che ti stanno guardando e ascoltando in quel preciso momento.

Mentre alla televisione quando la rivedremo?
In televisione, ritornerò presto come protagonista femminile della la quinta stagione di Un “Passo Dal Cielo” su Rai1, progetto al quale sono particolarmente legata. È la terza stagione che faccio nei panni di Eva Fernandez, è un personaggio che interpreto da ormai cinque anni e che mi ha regalato tante soddisfazioni e tanto affetto da parte del pubblico. Questo anno vedremmo una Eva più matura, più “donna”. Sicuramente vedremo la sua parte più fragile, più sensibile. Credo che per il pubblico che segue la serie ci saranno tante sorprese inaspettate. Sono stati bravissimi gli sceneggiatori a credere in un giro cosi grande in un personaggio che aveva già delle caratteristiche molto segnate e direi quasi un po’ sopra le righe.

Progetti futuri?
In questo momento sto lavorando ad alcuni progetti per il cinema per questo 2019. Sorpresa, sorpresa… Ma già corre per la mia mente qualche nuovo progetto teatrale per la fine del anno. Quando inizi, ormai non ti puoi fermare!

 

Photographer Laura Scatena
Styling Mirko De Propris per @valeriajmarchetti
Production coordination Chiara Melani
Photography assistant Alessia Nigiotti
Make-up Chiara Corsaletti using Filorga
Hair Emanuele Romano @makingbeautymanagement
Video Backstage Ginevra Paoli
Special thanks to Manzo Piccirillo www.manzopiccirillo.com
eMOTION Cars per Fiat 500 Spiaggina www.emotioncars.it
Location Palazzo Naiadi The Dedica Anthology, Roma. dahotels.com/palazzo-naiadi-roma/it

Web: zaha-hadid.com

Post a comment