Widget Image
Widget Image
Questo magazine nasce dalla voglia di comunicare e preservare la nostra passione per l’esistenza dello stile dando valore alla conoscenza, l’innovazione abbinata a nuove forme di bellezza.

Subscribe to our newsletter

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit, sed diam nonummy nibh euismod tincidunt ut laoreet dolore magna aliquam
[contact-form-7 404 "Not Found"]

Le giornate del cinema italiano

ICONIC EVENTS | Autore Delfina Remi |

Cortinametraggio, il Festival ideato e diretto da Maddalena Mayneri, che si terrà a Cortina dal 23 al 29 marzo 2020, diventerà quest’anno un set cinematografico in collaborazione con la Veneto Film Commission dando vita alla prima edizione delle Cortiadi – Winter Sport Short. Una vera e propria “gara sportiva” fra cortisti che hanno partecipato alle ultime edizioni del festival. Cortina D’Ampezzo, le sue valli e le numerose suggestive location che caratterizzano la cittadina dolomitica saranno protagoniste di questa XV edizione del festival. Alcune anticipazioni nell’intervista che segue con la regina del Festival, Maddalena Mayneri.

Come si è conclusa l’edizione 2019 e cosa ci dobbiamo aspettare per la prossima?
L’edizione 2019 è stata un grande successo e ha avuto una crescita vertiginosa. Alla fine della kermesse, i registi si sono subito interessati alle novità del prossimo anno sottolineando come fosse importante per loro essere presenti anche qualora il Festival non avesse selezionato il loro corto. Infatti il nostro è un Festival che da la possibilità di partecipare e condividere i propri lavori con i giurati e gli ospiti, sia per coloro che sono in concorso sia per quanti non lo sono. Tra le novità il posticipo di una settimana e anche quest’anno ci saranno tantissimi incontri e workshop fin dalla mattina.

Qual è il punto di forza di un festival prestigioso come quello di Cortinametraggio?
Credo che sia il far incontrare i giovani con chi il cinema lo ha sempre fatto attraverso workshop e masterclass durante la settimana. Il nostro obiettivo è supportare e promuovere il cinema italiano. La storia del nostro Paese.

Come sceglie le opere?
Le opere devono essere inviate sulla piattaforma filmfreeway entro il 5 febbraio. Verranno poi selezionate dalla direzione artistica del festival e saranno visionate da giurie esperte. La selezione finale prevedrà circa 20/30 opere che rappresenteranno il meglio del cinema italiano sia del corto breve sia dei videoclip.

Può anticipare alcuni nomi della 15esima edizione?
Certamente posso anticipare alcuni nomi tra cui, Nicola Giuliano che sarà in giuria nella sezione cortometraggi, Orsetta Borghero attrice veneta, dalla comicità pulita, interessante e dall’altissimo livello recitativo. Roberto Ciufoli e Anna Ferzetti presenteranno il festival. Oltre non posso dire ma assicuro che stiamo lavorando alla realizzazione di un parterre di professionisti pronti a giudicare i registi che saranno in concorso e non, poichè i veri protagonisti saranno loro, i corti e videoclip.

Ci parli del recente gemellaggio tra le Giornate del Cinema Lucano e Cortinametraggio.
Abbiamo unito due festival e due realtà, il Nord ed il Sud. Insieme a Nicola Timpone, responsabile Marketing della Lucana Film Commission, crediamo nel mondo del cinema e della comunicazione. Porteremo i vincitori dei migliori corti a Maratea a luglio, mentre le Giornate del Cinema Lucano realizzeranno una serata lucana a Cortinametraggio, dedicata alla tradizione ed alla degustazione dei prodotti tipici. Un gemellaggio che potenzia il nostro Cortinametraggio in viaggio, ma soprattutto un incontro di due culture, fortemente richiesto dalle maestranze del cinema italiano, e di cui noi siamo ben orgogliosi di diventare pionieri in questa promettente “sfida”.

Altri progetti futuri?
Cortinametraggio continua ad affermarsi come un unicum nel panorama festivaliero italiano e come una realtà sempre più attenta allo scouting dei nuovi talenti del cinema. Grazie al progetto delle Cortiadi, che accompagnerà nel corso dei prossimi sei anni fino al 2026 la stagione dei grandi eventi di Cortina d’Ampezzo, la cultura cammina fianco a fianco con lo sport. Abbiamo invitato tutti i registi presenti nelle ultime 5 edizioni di Cortinametraggio ad inviarci un soggetto legato a uno sport invernale. I migliori tre
saranno girati e prodotti durante il festival e proiettati la sera della premiazione davanti ad un giuria di addetti ai lavori. Importante è anche il progetto con Vision Distribution che porta i Corti in sala. E’ riconfermata la sezione videoclip capitanata da Cosima Alemà. Ancora una volta ci confermiamo per essere un festival di scouting
e alla ricerca di nuovi talenti. Vi Aspettiamo quindi a Cortina d’Ampezzo per festeggiare il Cinema Italiano insieme agli autori protagonisti!

 

Web: cortinametraggio.it

Post a comment