Widget Image
Widget Image
Questo magazine nasce dalla voglia di comunicare e preservare la nostra passione per l’esistenza dello stile dando valore alla conoscenza, l’innovazione abbinata a nuove forme di bellezza.

Subscribe to our newsletter

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit, sed diam nonummy nibh euismod tincidunt ut laoreet dolore magna aliquam
[contact-form-7 404 "Not Found"]

Gran Premio della città di venezia

ICONIC EX PERIENCE | Autore Asia Bernardini

“Nata nel 2014 la Venice Hospitality Challenge ha superato brillantemente il suo primo lustro e sta solcando a piene vele la nostra laguna giungendo ora alla VI edizione. Far gareggiare imbarcazioni con una lunghezza minima di 60 piedi in un circuito cittadino è la peculiarità di questa regata spettacolare – sottolinea il Presidente dello Yacht Club Venezia Mirko Sguario, ideatore e organizzatore dell’evento – ed è per questo che amo l’appellativo di Gran Premio della Città di Venezia che quest’anno, cosa inconsueta per la nostra città, vedrà una vettura BMW posizionata nel bacino di San Marco come boa di percorso. Le passate edizioni hanno confermato la validità di questo evento che ogni anno fa giungere a Venezia il Gotha della vela e si avvale del sostegno di sponsor e media partner prestigiosi.”

La manifestazione si tenuta venerdì 18 ottobre alle 18.30 in piazza San Marco presso il Grancaffè Quadri con “Venezia incontra gli skipper”, seguito in serata, come di consueto, uno standing buffet su invito presso il Ca’ Sagredo Hotel. Il colpo di cannone che ha dato il via alla regata è avvenuto per le 13.30 di sabato 19 ottobre, base della
flotta è stata come sempre il Marina Santelena mentre il bacino di San Marco, punto focale del percorso, ha permesso al pubblico di seguire dalle rive una competizione spettacolare.

La VI edizione della Venice Hospitality Challenge 2019 si è conclusa con la vittoria Overall e in Classe 1 di Way of Life – The Gritti Palace. Timonata da Gaspar Vincec che ha bissato il recente successo alla Barcolana giungendo al traguardo in meno di un’ora. Secondo e meritato posto per Golfo di Trieste – Hilton Molino Stucky con un equipaggio interamente femminile capitanato da Francesca Clapcich. Terzo Idrusa – Palazzina Grassi con al timone l’olimpionico Paolo Montefusco. Le premiazioni hanno avuto luogo alle Zattere a diretto contatto con la cittadinanza presso la banchina VYP Venice Yacht Pier alle 16.30 circa. Tra i favoriti non è poi riuscito a imporsi Arca SGR – Ca’ Sagredo a causa di problemi tecnici che hanno impedito a Furio Benussi di esprimere tutte le potenzialità della sua imbarcazione. Al termine della manifestazione in serata si è svolto un esclusivo evento privato presso l’hotel Hilton Molino Stucky per celebrare gli equipaggi e gli hotel partner e consolidare lo spirito di eleganza e stile che caratterizza questa regata unica al mondo. L’ultima edizione della Venice Hospitality Challenge ha visto lo Yacht Club Venezia, promotore della regata, farsi portavoce ancora una volta degli obiettivi di salvaguardia degli oceani della Fondazione One Ocean, progetto internazionale direttamente interessato alla preservazione dell’ambiente marino nato nel 2018 da un’idea dello Yacht Club Costa Smeralda. “La nautica è un magnifico mondo che fa parte della storia di Venezia che deve sempre più riavvicinarsi al mare con grande passione – ha commentato Luigi Brugnaro, Sindaco di Venezia – Noi stiamo facendo la nostra parte. Abbiamo organizzato il primo Salone Nautico negli spazi dell’Arsenale il giugno scorso e abbiamo già fissato la data per l’edizione 2020 che sarà dal 3 al 7 giugno. È nostra intenzione far crescere questo appuntamento dedicato a tutto il popolo del mare compreso quello amatissimo della vela che avrà uno spazio tutto suo. (….)”.

Non resta che fissare in agenda il prossimo appuntamento aspettando il 17 ottobre 2020!

 

Web: venicehospitalitychallenge.it
casagredohotel.com

Post a comment