Widget Image
Widget Image
Questo magazine nasce dalla voglia di comunicare e preservare la nostra passione per l’esistenza dello stile dando valore alla conoscenza, l’innovazione abbinata a nuove forme di bellezza.

Subscribe to our newsletter

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit, sed diam nonummy nibh euismod tincidunt ut laoreet dolore magna aliquam
[contact-form-7 404 "Not Found"]

Design d’autore

Legno massello essiccato e stagionato di prima qualità, così la Etrusco fabbrica tavoli biliardo con finiture in noce, ciliegio, rovere, wengè e laccature varie, con piani di gioco in ardesia italiana rettificata e calibrata. Da oltre mezzo secolo sinonimo di eccellenza per gioco, creatività, ricerca, design. I legnami utilizzati nel processo produttivo provengono esclusivamente da zone geografiche in cui è attivo il programma di rimboschimento nel rispetto delle normative ambientali: materiali impiegati, esclusivamente di primissima qualità, insieme ad un sistema di assemblaggio unico e certosino, permettono di realizzare oggetti unici, originali e brevettati.

“La fabbricazione di biliardi è un’antica lavorazione artigianale che si tramanda da secoli ed essere artigiano, al giorno d’oggi, significa passione, volontà, ma soprattutto piacere, e nonostante la fatica, sentirsi appagati”, così racconta Cesare Mosti, titolare dell’azienda, “La formazione di un artigiano, in questo settore, necessita almeno di 15 anni per qualificarsi Tecnico del biliardo”, conclude.

“Per pescare bisogna avere la mente sgombra, come a biliardo. Si guarda la palla, ci si concentra sulla traiettoria che le si vuole far fare e poi si imprime alla stecca la forza che si desidera, con sicurezza e determinazione” (Jean-Claude Izzo).

Una determinazione che da sempre contraddistingue il brand toscano, unico ideatore di opere d’arte destinate ad arricchire ogni spazio trasformandolo in un luogo onirico, una passione innata che fin da subito abbaglia chi vi entra nello showroom, una storia da raccontare ed approfondire assieme a Cesare Mosti, nell’intervista che segue.
GSM: Lei sostiene che giocare è la “Terapia del Benessere”. Che cosa significa?
CM: “Si narra che Luigi XIV amasse giocare a biliardo subito dopo i pasti per favorire la digestione. Inoltre, dovete sapere che, una sera giocando a biliardo, si percorrono fino a tre chilometri senza rendersene conto”.
GSM: Che cosa è diventato il gioco da biliardo al giorno d’oggi?
CM: “Oggi il biliardo è una vera e propria disciplina sportiva con campionati locali ed internazionali diffusi in tutto il mondo”.
GSM: Qual è la punta di diamante della vostra collezione?
CM: “Nel P 40 (Progetto 40), brevettato, fiore all’occhiello della nostra azienda, si conciliano le spinte creative delle avanguardie estetiche con le più avanzate performance ingegneristiche, perfetta sintesi tra tavolo da gioco e oggetto di arredamento, connubio tra design e personalità, caratteristiche che collocano a pieno diritto quest’opera oltre le soglie dell’eccellenza, così come il modello Top ed il modello Narciso”.
GSM: Qual è la vostra filosofia?
CM: “La nostra filosofia è quella di creare biliardi basandosi sulla qualità, praticità e bellezza, per offrire al cliente un prodotto unico da custodire ed ammirare come un’opera d’arte”.
GSM: Quali sono state le collaborazioni fondamentali per la Etrusco?
CM: “Biliardi Etrusco, per mantenersi all’apice della qualità del gioco, collabora con l’attuale Campione del Mondo Matteo Gualemi”.
GSM: Quali saranno le novità future?
CM: “Con laboratorio artigianale e showroom che sono spazi museali, la Etrusco ha raggiunto i vertici dell’Italian Style per classe ed eleganza dei prodotti, quale sigillo riconoscitivo. Ultima rivoluzione, l’utilizzo del plexiglas per la sua trasparenza”.

Autore: Laura Scatena

biliardietrusco.com

Post a comment